Eventi e Turismo | 04 dicembre 2019, 21:23

Gli auguri di Natale degli Uomini di Mondo di Cuneo alla città in una serata di atmosfere anni '60

Un viaggio musicale e la presentazione della pedalata Cuneo-Napoli con brindisi finale per tutti gli spettatori

Gli auguri di Natale degli Uomini di Mondo di Cuneo alla città in una serata di atmosfere anni '60

Per chiudere nel migliore dei modi il 2019, l'associazione cuneese che prende il nome dalla famosa frase recitata in molte pellicole dal comico napoletano Totò "Sono un uomo di Mondo, ho fatto tre anni di militare a Cuneo", con il direttivo presieduto da Danilo Paparelli e composto da Domenico Giraudo, Antonio Santullo, Ezio Cavallo, Alessandro Gardelli, Gianpiero Collidà e Francesca Quaranta, augurerà buone feste a tutta la cittadinanza sabato 7 dicembre alle ore 20.30 presso L’Auditorium Foro Boario a Cuneo con lo spettacolo del quartetto i Quattroquarti: "Quei favolosi anni 60", un viaggio musicale attraverso le canzoni e i ricordi.

Nel periodo in cui i Beatles spopolavano con la loro musica ribelle, le vacanze e la Seicento erano il sogno di milioni di italiani, le gemelle Kessler facevano sospirare con le loro lunghe gambe e la rivalità tra Equipe 84 e Rokes era proverbiale. In America Martin Luther King aveva un sogno, ma il Vietnam incombeva, i giovani ballavano i “lenti” e serviva un gettone telefonico se l’innamorato di turno era lontano dalla fidanzata. Davide Motta Frè, Luisa Arneodo, Martina Tosatto e Paolo Dolcet saranno gli artisti che ci condurranno attraverso tutto questo, e altro ancora, in uno spettacolo che lega a filo doppio canzoni e aneddoti per tornare con la memoria ad un’epoca irripetibile.

Durante la serata ci sarà la presentazione in anteprima di un evento che avrà ampio rilievo il prossimo anno. La presentazione della “Prima epica pedalata degli Uomini di Mondo da Cuneo a Napoli”. Un viaggio a tappe nella storia del costume Italiano. Michelino Davico Presidente dell’associazione “La storia in bici” per la parte tecnica e Flavio Russo, giornalista e scrittore per la parte storica e culturale, illustreranno questa corsa non competitiva che in sette tappe porterà i concorrenti tra i due capoluoghi italiani uniti nel nome di Totò attraverso un percorso che toccherà paesaggi e città ricche di fascino e di storia. L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.

A fine serata ci sarà un brindisi con tutti gli spettatori insieme agli artisti dei “Quattroquarti” ed al direttivo degli Uomini di Mondo con il Moscato della ditta Ceretto di Alba ed il panettone della ditta Albertengo di Torre San Giorgio, insieme a molte altre sorprese. Ingresso libero a tutti. Si consiglia la prenotazione dei posti al numero 329.4518681. Ampio posteggio gratuito e riparato, a pochi metri presso l’Auditorium, nell’ex Caserma Cantore e nell’ex Eliporto.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: