Sport | 02 dicembre 2019, 14:27

Fondo: Lorenzo Romano sugli scudi a Santa Caterina Valfurva

Lorenzo Romano primo U23 e secondo nella classifica di Coppa Italia Senior. Davide Ghio miglior U16 nel trofeo Dante Canclini

Fondo: Lorenzo Romano sugli scudi a Santa Caterina Valfurva

Seconda giornata di gare a Santa Caterina, dove si è concluso con le distance in skating il Trofeo Dante Canclini, valido anche come gara FIS e per i senior italiani come Coppa Italia Gamma.

Tante soddisfazioni per gli atleti piemontesi. Nella 15km senior maschile è arrivata infatti una bellissima prestazione di Lorenzo Romano (CS  Carabinieri), giunto 7° assoluto a 41”7 dal francese Hugo Lapalus, vincitore davanti al connazionale Jean Tiberghien e l’italiano Paolo Fanton. Con questo risultato Lorenzo Romano ha così conquistato il secondo posto nella classifica di Coppa Italia, alle spalle ovviamente dell’altro atleta del CS Carabinieri, Paolo Fanton. Con questa performance il ventiduenne di Demonte ha anche ottenuto il successo nella Coppa Italia Under 23, davanti al suo compagno di squadra della nazionale giovanile Simone Daprà e al campione del mondo juniores Luca Del Fabbro.

14° posto assoluto per Daniele Serra, arruolato del CS Esercito, staccato di 1’09” dal vincitore e 6° nella gara di Coppa Italia, competizione da lui vinta nella passata stagione. In gara anche il biatleta delle Fiamme Gialle, Luca Ghiglione, giunto 28°  assoluto e 16° in Coppa Italia.

43° posto per Alberto Piasco (Valle Stura), staccato di 4’15”7 dal primo. Per lui è arrivata anche la 25ª  piazza in Coppa Italia e l’11ª Under 23.

Nessuna piemontese era al via della gara senior e U23 femminile, terminata con una tripletta francese, grazie al successo di Delphine Claudel su Juliette Ducordeau ed Emilie Bulle. Ad Ilaria Debertolis, quarta assoluta, il successo in Coppa Italia, mentre Francesca Franchi si è imposta tra le Under 23.

Una bella soddisfazione per il Comitato Alpi Occidentali è arrivata dalla gara Under 20, nella quale il 2004 Davide Ghio si è classificato al 23° posto assoluto, contro atleti anche di quattro anni più grandi di lui. Un risultato che gli è valso il successo nella classifica Under 16 della categoria Allievi. Risultato davvero splendido per il ragazzo dello Sci Club Alpi Marittime, che ha concluso la 10km in skating alle spalle soltanto di due atleti nativi del 2002, Elia Barp  e Simone Mastrobattista, giovani che stanno lavorando sperando di ottenere la convocazione per le Olimpiadi Invernali Giovanili di  Losanna.

Complessivamente positiva la gara dei piemontesi, visto che  Martino Carollo e Gabriele Rigaudo, entrambi dello SC Alpi Marittime, hanno chiuso rispettivamente 30° e 31° assoluto, secondo e terzo tra  gli Under 16. Per quanto riguarda gli altri piemontesi al via, questi sono i piazzamenti: 63° Andrea Gastaldi (SC Valle Pesio), 67° Samuele Giraudo (SC Valle Stura), 72° Lorenzo Castoldi (SC Alpi Marittime), 74° Simone Negrin (SC Prali), 91° Filippo Tranchero (SC Valle Pesio).

Il vincitore assoluto della gara Under 20 è stato Davide Graz, grande promessa del fondo italiano, che ha messo in riga i francesi Victor Lovera e Mathieu Goalabre.

Nella gara Under 20 femminile, disputatasi su 5km e andata alla forte ceca Barbora Havlickova, grande protagonista della passata edizione dell’OPA Cup Junior, davanti alle azzurre Valentina Maj e Nicole Monsorno, era assente Elisa Sordello (SC Alpi Marittime), reduce da  un’estate molto positiva sugli skiroll. In 35ª posizione è giunta la classe 2003 Elisa Gallo (SC Alpi Marittime), mentre 71ª ha concluso Giorgia Salvagno (SC Valle Pesio).

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: