Cronaca | 22 novembre 2019, 13:02

Rail Safe Day nei treni del Piemonte e Valle D'Aosta: controllate 1312 persone, multe e denunce

I controlli, effettuati il 20 novembre, hanno permesso di multare e denunciare alcune persone a bordo dei treni

Rail Safe Day nei treni del Piemonte e Valle D'Aosta: controllate 1312 persone, multe e denunce

1312 persone identificate, di cui 402 straniere e 225 a bordo treno. 98 operatori impiegati in 39 stazioni ferroviarie. 45 treni scortati, 16 veicoli controllati, 7 sanzioni elevate per infrazioni al Regolamento di Polizia Ferroviaria e Codice della Strada. Questi i risultati del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta nell’ambito dell’Operazione Rail Safe day del 20 novembre u.s., organizzata a livello nazionale, su disposizione del Servizio Polizia Ferroviaria di Roma, per il  contrasto dei comportamenti illeciti in ambito ferroviario, tra questi, gli attraversamenti dei binari e l’indebita presenza in aree ferroviarie di servizio. 

Gli Agenti si sono adoperati per prevenire e, all’occorrenza, sanzionare tutte le condotte a rischio per l’incolumità dei viaggiatori, non solo nelle stazioni maggiormente interessate da spostamenti di adulti e ragazzi che utilizzano il treno ogni giorno per motivi di lavoro o di studio, ma anche in quegli scali non presenziati quotidianamente. 

In particolare, a Novi Ligure, un cittadino di anni 38 è stato sottoposto a controllo e denunciato perché è stato trovato a bordo di un treno regionale, con fare sospetto e senza titolo di viaggio, con in tasca un coltello di cui non ha saputo giustificarne il possesso. L’arma è stata sottoposta a sequestro.

Nella stazione di Novara invece la Polfer ha individuato e deferito all’Autorità Giudiziaria un uomo per oltraggio e per rifiuto di generalità, dopo aver offeso un capotreno durante un servizio di controlleria.

Un uomo di 50 anni, a Torino Porta Nuova, è stato sanzionato per atti contrari alla pubblica decenza, in quanto veniva individuato dalla pattuglia della Polizia Ferroviaria in stazione mentre urinava contro le mura degli uffici Compartimentali alla presenza di più viaggiatori.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: