Cronaca | 07 novembre 2019, 18:15

Donna morì in un incidente sulla strada per Centallo, a processo l’investitore per omicidio stradale

Il fatto risale al 21 ottobre 2017, in territorio di Fossano

Donna morì in un incidente sulla strada per Centallo, a processo l’investitore per omicidio stradale

Restano molte domande nella ricostruzione dell’incidente avvenuto a Fossano, lungo la strada per Centallo, all’altezza della frazione Gerbo che nella tarda serata del 21 ottobre 2017 costò la vita di Gabriella Donalisio, 75 anni, di San Sebastiano.

Il suv sul quale viaggiava la donna, morta sul colpo, fu tamponato violentemente dall’Audi condotta da S.S., che riportò ferite con una prognosi di 20 giorni. Il giovane è a processo davanti al tribunale di Cuneo con l’accusa di omicidio stradale.

Uno dei carabinieri giunti sul luogo dell’incidente ha spiegato che la monovolume della vittima si trovava “di traverso, perpendicolare all’asse stradale in centro strada, con la parte anteriore del veicolo rivolta verso la direzione di Mondovì, e presentava una forte rientranza su tutta la fiancata sinistra. L’altra autovettura era posizionata nella traiettoria originaria che percorreva, da Fossano verso Centallo”.

Per il perito del pm si trattò di “un incidente abbastanza banale come ricostruzione: un urto tra due veicoli a 90 gradi l’uno dall’altro, con l’Audi che viaggiava a circa 100 km/h – dove il limite era di 90 - aveva urtato frontalmente il fianco sinistro della jeep che stava uscendo da una strada laterale in retromarcia”.

L’avvocato di parte civile: “Si può ritenere che la condotta disattenta della signora Donalisio ne potuto causare il decesso?”. Per il perito ci sarebbero state una serie di concause: l’Audi andava comunque oltre ai limiti in un tratto rettilineo e in orario notturno”.

L’udienza è stata rinviata al 2 dicembre per il completamento dell’istruttoria e al 9 marzo per l’esame dell’imputato e la discussione.

Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche: