Cronaca | 09 ottobre 2019, 17:13

Tentata estorsione ad Appendino, Pasquaretta: "Mi difenderò da accuse infondate, proverò la mia estraneità"

Così l'ex portavoce della sindaca commenta l'avviso di chiusura indagine da parte della Procura di Torino

Tentata estorsione ad Appendino, Pasquaretta: "Mi difenderò da accuse infondate, proverò la mia estraneità"

“Finalmente potrò leggere le carte e difendermi con forza e determinazione da accuse che ritengo del tutto infondate". Così l'ex portavoce di Chiara Appendino, Luca Pasquaretta, commenta l'avviso di chiusura indagine da parte della Procura di Torino.

L'inchiesta coinvolge altre sette persone con i reati contestati che, a vario titolo, sono peculato, corruzione, traffico di influenze illecite e tentata estorsione. Gli inquirenti, fra le altre cose, contestano a Pasquaretta presunti ricatti ai danni di Appendino finalizzati, secondo i magistrati, all'ottenimento di un nuovo impiego dopo le dimissioni da portavoce.

"Chiederò - spiega Pasquaretta - di essere sentito dalla Procura. Produrrò chat, email e documenti in cui si evince inequivocabilmente la mia totale estraneità ai fatti che mi vengono ingiustamente addebitati. Prima parlerò con i magistrati, poi non mi sottrarrò alle domande e alle curiosità dei colleghi giornalisti".

Pasquaretta spiega di aver voluto intraprendere in questi mesi "la strada del silenzio, ho rispettato il lavoro della magistratura e continuerò a farlo sempre e comunque. Fino a prova contraria. Oltre ogni ragionevole dubbio. Sono dogmi che appartengono alla mia educazione. È questa la giustizia in cui credo. Sono e sarò sempre garantista".   

"Mi difenderò con la stessa determinazione che mi ha permesso nella mia vita di raggiungere grandi traguardi: lo devo a me, alla mia famiglia, agli amici e a chi continua a credere in me come uomo e come professionista. Gli addebiti che mi vengono mossi non intaccano l’orgoglio per il lavoro svolto in questi anni con dedizione e sacrificio".

"Proverò la mia totale estraneità, chi mi conosce bene, lo sa”, conclude l'ex portavoce della sindaca.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche: