Eventi e Turismo | 21 settembre 2019, 08:46

Finale Ligure: "Il vecchio e il mare" chiuderà domenica sera la Festa dell'Inquietudine

Finale Ligure: "Il vecchio e il mare" chiuderà domenica sera la Festa dell'Inquietudine

Si chiude domenica 22/09, alle ore 17.00 nell’Auditorium di Santa Caterina, con lo spettacolo IL VECCHIO E IL MARE, la terza e ultima giornata di MARE INQUIETO, la manifestazione organizzate dal Circolo degli Inquieti di Savona.

IL VECCHIO E IL MARE vede in scena l’attore spezzino Roberto Alinghieri accompagnato dall’Ensemble Hemingway ovvero: Giuseppe Bruno, pianoforte e direzione d’orchestra; Kou Kou Ge, flauto; Valentina Renesto, sax alto, voce; Francesca Simonelli, sax tenore, sax baritono; Valerio Giannarelli, violino, Danilo Grandi, contrabbasso.

Produzione Teatro Pubblico Ligure.

Lo spettacolo, tratto dall’omonimo romanzo di Ernest Hemingway, ci porta di fronte e in mezzo al mare. Ad occhi chiusi, saremo tutti il vecchio Santiago, il vecchio che parla da solo, che racconta la sua lotta contro i propri limiti e le proprie paure; saremo tutti sulla sua barca, in mezzo all'oceano.

Il mare come luogo di sfida, di riflessione obbligatoria e profonda.

L'uomo ha un arpione, il marlin ha una spada... Il marlin è un pesce nobile, non è uno squalo e la nobiltà dello scontro si misura ad ogni strappo dell'animale, ad ogni giro di lenza...

Un racconto semplice: la storia di un vecchio, di un ragazzo (che lo aspetta, che vinca o che perda, per imparare da lui), di un marlin (gigantesco pesce spada) e di tanti, troppi squali: una storia al limite della morte.

Tanti temi nel capolavoro di Hemingway che nel 1959, con il film di Sturges interpretato da Spencer Tracy vinse un Oscar: non per l'interpretazione, ma per le musiche.

Il grande Dimitri Tiomkin, autore delle più belle colonne sonore internazionali dagli anni '30 agli anni '60, compose le musiche che facevano da contrappunto efficace ai silenzi del mare e agli stati d'animo evocati da Hemingway.

Uno spettacolo per attore ed orchestra che ripercorre l'intero romanzo e le sue drammatiche sfumature attraverso le parole del grande scrittore -nella storica traduzione di Fernanda Pivano- e le musiche tratte dalla colonna sonora del celebre film.

Uno spettacolo che corona la tre giorni dedicati dal Circolo degli Inquieti all’elemento che, particolarmente in Liguria, è parte della vita quotidiana e entra nelle attività lavorative e di semplice diporto di tutti gli abitanti.

LO SPETTACOLO È A INGRESSO LIBERO

Ti potrebbero interessare anche: