Cronaca | 14 agosto 2019, 18:50

Tentato sequestro in piazza San Carlo, gli arrestati sono quattro. Sul furgone avevano gas urticante

Tentato sequestro in piazza San Carlo, gli arrestati sono quattro. Sul furgone avevano gas urticante

Hanno raccontato di essere stati vittima di una truffa, legata a una storia di recupero crediti, i tre tedeschi arrestati per il tentato sequestro di una donna sui 50 anni avvenuto questa mattina in piazza San Carlo. Con loro, fermato anche un austriaco. Per tutti, l'accusa è sequestro di persona in seguito a estorsione.

La vicenda però sembra avere ancora molti lati oscuri. Due degli arrestati, che ora si trovano con i loro complici alle Vallette, fanno parte di un'agenzia di investigazione privata tedesca. Sul loro furgone, è stato trovato gas urticante.

Alla polizia, che li ha ascoltati per ore in Questura, hanno raccontato di essere stati truffati e che l'uomo e la donna poi sequestrati (in realtà sono riusciti a catturare soltanto la donna) gli avevano dato un appuntamento perché vicini agli autori della truffa. Una sorta di "intermediari". Non è però chiaro cosa abbia fatto degenerare la situazione fino a portare al sequestro della donna.

Il sequestro, avvenuto con una scena "da film" in piazza San Carlo, all'altezza di via Giolitti-piazza CLN, con due uomini incappucciati che hanno preso di forza la donna e caricata sul furgone, è stato filmato da un passante. A risolvere la situazione sono stati gli agenti della squadra volanti della polizia, che hanno bloccato il furgone dopo un lungo inseguimento.

Ti potrebbero interessare anche: