Cronaca | 12 luglio 2019, 17:15

Cuneo, due condanne per furto e ricettazione

Cuneo, due condanne per furto e ricettazione

Secondo il pm Alessandro Borgotallo, era stata messa in piedi una “triangolazione di una pluralità di soggetti che facevano riferimento a A.G.E. e che vivevano di furti”. L’uomo, marocchino 48enne, è stato condannato dal tribunale di Cuneo a 1 anno e 4 mesi con rito abbreviato per furto. Davanti al giudice l’imputato si era assunto la responsabilità per tre dei sette furti di cui era accusato di sette furti avvenuti a Cuneo nella primavera 2016, quando i ladri avevano rubato presso studi di avvocati, agenzie immobiliari e un negozio di telefonia.

R.H., ventenne rumeno è stato condannato a 2 anni e 3 mesi per ricettazione

A.G.E. aveva raccontato di aver fatto da “palo” mentre H. e un altro ragazzo detto “Momo” (condannato in un altro procedimento a 3 anni e 6 mesi di carcere per aver aggredito e rapinato un impiegato cuneese) la notte del 14 aprile 2016 si erano introdotti e avevano portato via materiale informatico, caricandolo poi sull’auto di uno dei due. Come compenso E., tossicodipendente, aveva ricevuto 150 euro in contanti e un po’ di droga .

Durante la perquisizione nell’appartamento che H. e “Momo” dividevano a Bombonina, gli agenti avevano trovato vari oggetti di provenienza illecita.

La difesa di R.H. ha fatto notare che contro il rumeno c’erano solo le dichiarazioni di “Momo” che aveva anche detto come casa sua fosse frequentata da più persone, che non erano state identificate.

Ti potrebbero interessare anche: