Sport | 16 maggio 2019, 10:56

Basket Serie C Gold - Si chiude la stagione dell'Abet Bra

Basket Serie C Gold - Si chiude la stagione dell'Abet Bra

Si chiude la stagione dell'Abet Bra, sconfitta dalla Zimetal Alessandria in Gara 2 delle semifinali dopo aver perso anche Gara 1

Cuore e orgoglio non bastano ai braidesi e così la Fortitudo strappa il pass per le finali di categoria.

PARTITA

Il primo canestro di questa gara 2 è di Lemmi che, con la tripla, insacca; ribaltamento di fronte Bra non va a segno con un contratto Cortese, così da dare ritmo a Kuvekalovic che ne mette un’altra. Zabert risponde con la stessa moneta (2 in fila) e punteggio sul pari.I viaggianti costruiscono buoni tiri, facendo girare la palla e trovando ancora l’ala alessandrina; altra tripla per il 6-9. Facchino ne mette altri due e primo vantaggio consistente della gara 6-11.I braidesi accorciano, con le giocate personali di Dello Iacovo e Negro, rimanendo a contatto ma, ancora un parziale alessandrino, chiude la frazione sul 14-17.Nella seconda frazione si assiste a un partita gradevole; si gioca a pallacanestro in maniera fluida ma si trova poco il canestro; gli ospiti rimangono in vantaggio ma l’ingresso di Marenco da energia ai locali. Purtroppo l’ala bianco blu è imprecisa ai liberi e Riva ne approfitta per ridare smalto alla sua compagine. Lemmi punisce ancora dall’arco e Alessandria trova il +11, 19-30.Vetrone ne mette 4, Cortese inizia a lavorare e Bra è di nuovo vicina.Gay è pericoloso, Cortese idem ma, l’ultimo canestro della frazione è per Riva che, per una disattenzione braidese, insacca da tre punti sulla sirena, 28-38.La terza frazione al rientro dagli spogliatoi è del play Cortese; il biondo nativo di Bra mette 6 punti, Malagutti e Riva rispondono ma Bernabei, con un’ altro tiro dalla lunga distanza, accorcia e costringe coach Vandoni al time out, 37-43.Pavone ferma l’emorragia ma Bra ora ha una spinta in più con Vetrone e Cortese sugli scudi, 43-45.Zabert torna a fare male dall’arco e si trova il primo vantaggio della gara 46-45.Da questo momento è uno show tra Gay e Gramaglia; il play bianco rosso riporta con personalità i suoi avanti, Gramaglia risponde, Gay ancora dall’arco e Gramaglia a pochi secondi dalla sirena mette il jumper del 51-50.Ultima frazione di molto equilibrio; Marenco porta al massimo vantaggio Bra 53-50.Pavone si carica la squadra sulle spalle e ne mette 3 riportando tutto in pari. Dello Iacovo sorpassa e Kuvekalovic mette una bomba pesante, 54-56. Zabert e Gramaglia continuano a fare male dall’arco e Alessandria sembra alle corde, 63-60 con 3′ sul cronometro.La classe e esperienza di Malagutti esce in questo frangente; gestione della squadra e canestri pesanti rimettono equilibrio al match facendo tornare un po’ di inerzia dal lato alessandrino.Dello Iacovo non si arrende, ma Pavone con la sua mole garantisce un libero importante, 66-67. Bra sbaglia e commette fallo. Malagutti è freddo dalla lunetta; i braidesi sbagliano la conclusione e Kuvekalovic sigilla con il tiro libero il definitivo 66-70.

ABET BASKET – ALESSANDRIA 66-70 PARZIALI: 14-17, 14-21, 23-12, 15-20

BRA: Gramaglia 13, Bernabei 3, Mattis 2, Negro 2, Zabert 12, Marenco 3, Francione NE, Cortese 13, Vetrone 8, Dello Iacovo 10, Stetco NE, Bravi NE. All. Lazzari

ALESSANDRIA: Gay 15, Markus, Malagutti 10, Lemmi 12, Sabli NE, Kuvekalovic 14, Sindoni, Riva 9, Pavone 6, Grossholz NE, Facchino 4. All. Vandoni-- 

Ti potrebbero interessare anche: