Politica | 14 aprile 2019, 13:13

Giorgia Meloni dal palco del Lingotto: “Cirio, insieme vinceremo in Piemonte”

Giorgia Meloni dal palco del Lingotto: “Cirio, insieme vinceremo in Piemonte”

“Alberto, saremo al tuo fianco il in questa campagna elettorale per vincere in Piemonte come abbiamo fatto nelle altre regioni”. È un appoggio netto e incondizionata quello che Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, garantisce ad Alberto Cirio, candidato regionale del centro destra per la presidenza del Piemonte.

L’occasione per ribadire il sostengo a Cirio è la conferenza programmatica di Fdi al Lingotto, un momento di confronto in vista delle imminenti elezioni europee. Meloni ha definito l’UE un “Euro-Mostro”, utilizzando parole molto dure contro l’Europa attuale: “Se verremo eletti cambieremo tutto. Bisogna demolire e ricostruire”. Immancabile la stoccata al presidente francese, Emmanuel Macron: “Ha avviato una campagna per il controllo della Libia senza chiedere nulla a nessuno e l’Europa è rimasta a guardare”.

 

Meloni, nel corso del suo intervento piuttosto energico e dai toni netti, ha poi punzecchiato Fabio Fazio, reo, secondo la leader di Fdi, di essere diventato il simbolo della sinistra: “Ha detto a Macron che si dice che Parigi sia la capitale italiana. Allora si faccia pagare lo stipendio milionario dalla Francia”. Ed è proprio sul concetto di capitale che Meloni ha riservato una sorpresa, avanzando una proposta piuttosto singolare: “Roma è la capitale dell’Italia, ma dovrebbe diventare la capitale dell’Europa. Lo proporremo”. Meloni, acclamata e accolta da un trionfo di bandiere di partito, ha approfittato della conferenza programmatica per rivolgere un messaggio a Matteo Salvini: “Dichiari le alleanze prima del voto, l’accordo di governo sta già bloccando l’Italia”. Sul Piemonte, almeno per il momento, non sembrano esserci esitazioni: il centro destra appoggerà compatto Alberto Cirio.

Ti potrebbero interessare anche: