Eventi e Turismo | 23 febbraio 2019, 08:13

Questa domenica al Tempio della Canzone di Vallecrosia la conferenza e la guida all'ascolto 'Revolution 9: le innovazioni dei Beatles'

Questa domenica al Tempio della Canzone di Vallecrosia la conferenza e la guida all'ascolto 'Revolution 9: le innovazioni dei Beatles'

Domenica 24 febbraio alle 19.30, all’interno del Tempio della Canzone Ristorante “da Erio” a Vallecrosia, si terrà la conferenza e guida all’ascolto “Revolution 9: Le innovazioni dei Beatles”. Il relatore Riccardo Sasso proporrà un percorso critico-analitico attraverso il corpus musicale del famoso quartetto di Liverpool: dai primi album, alla sperimentazione in studio, fino allo scioglimento nel 1970, coadiuvato dalla visione di materiale di repertorio e dall’ascolto dei pezzi originali dei Beatles. L’attenzione sará focalizzata sulle fondamentali innovazioni apportate dai Beatles al concetto di rock moderno e sull’influenza esercitata dalla band sui gruppi coevi e successivi. La guida all’ascolto, proposta con successo all’interno dell’Auditorium del Carmine del Conservatorio di Parma e al Comune di Noceto (Parma), approda per la prima volta nel territorio del ponente ligure, dove l’autore e’ nato e cresciuto, proprio all’interno dello storico Tempio della Canzone di Erio Tripodi.

Riccardo Sasso si è laureato in Discipline delle Arti Musica e Spettacolo (D.A.M.S.), è laureando in Tastiere presso il Conservatorio di Musica Arrigo Boito di Parma e attualmente frequenta la magistrale di Musicologia a Cremona. Dal 2008 al 2011 è stato moderatore del più grande forum italiano sui Beatles, nel quale si è occupato di vari lavori di ricerca, fra i quali la stesura di un’analisi completa del corpus musicale del gruppo e il debunking della famosa leggenda metropolitana del PID (Paul is Dead).

All’interno del Conservatorio si è occupato di diverse altre guide all’ascolto di stampo divulgativo, fra le quali la sua “Rock-Progressi: Il progressive rock attraverso 15 album” e “L’evoluzione della forma canzone nei secoli” in collaborazione con alcuni docenti.

Ti potrebbero interessare anche: