Sport | 22 febbraio 2019, 14:47

Volley, serie A1 femminile: le gatte biancorosse pronte alla supersfida contro il Bisonte Firenze

Volley, serie A1 femminile: le gatte biancorosse pronte alla supersfida contro il Bisonte Firenze

Dopo la brillante vittoria casalinga con la Zanetti Bergamo, la settima consecutiva in campionato tra le mura del Pala UBI Banca, la BOSCA S.BERNARDO CUNEO si prepara per la trasferta con Il Bisonte Firenze.

Domenica 24 febbraio, alle ore 17, l'ottava giornata di ritorno della Samsung Volley Cup A1 proporrà infatti la sfida tra due formazioni in piena corsa per un posto di prestigio nel tabellone playoff: le fiorentine si presentano forti del settimo posto con 29 punti, mentre le cuneesi inseguono a quota 27.

Il match di andata segnò l'inizio della serie positiva della BOSCA S.BERNARDO CUNEO, grazie al 3-1 con cui si imposero sulle rivali. Dopo aver conquistato punti in otto partite consecutive, le 'bisontine' hanno bruscamente interrotto la serie positiva al cospetto della capolista Novara. Duplice dunque il desiderio di riscatto per le ragazze di coach Caprara: da un lato il desiderio di riprendere il cammino, dall'altro la volontà di 'vendicare' la sconfitta dell'andata.

Nella trasferta novarese, con Popović a referto ma solo per onor di firma, bisontine in campo con Dijkema in regia, Lippmann opposto, Daalderop e Sorokaite in banda, Alberti e Candi al centro e Parrocchiale libero. Formazione che potrebbe essere confermata anche per il match di domenica contro le biancorosse di coach Pistola che si presenteranno a ranghi completi.

«Stiamo lavorando - dichiara Aurea Cruz, capitana della BOSCA S.BERNARDO CUNEO - per ottenere punti preziosi in chiave playoff. Il primo obiettivo stagionale, la salvezza, è stato centrato. Ora possiamo rivolgere con più serenità lo sguardo verso nuovi orizzonti. Al Pala UBI Banca, spinti dal nostro caloroso pubblico, stiamo mettendo in campo gare sempre ricche di emozioni. Minore l'intensità di gioco quando siamo in trasferta: dobbiamo cambiare il nostro atteggiamento se vogliamo continuare a risalire la classifica verso un traguardo che, come abbiamo dimostrato, potrebbe essere davvero alla nostra portata. A Firenze, così come a Monza, dobbiamo aggredire sin dal primo set le rivali».

Ti potrebbero interessare anche: