Sport | 12 febbraio 2019, 16:50

Calcio, Prima Categoria. Zanardini riapre il campionato col Pontelungo: "Bello sognare ed essere attesi"

Calcio, Prima Categoria. Zanardini riapre il campionato col Pontelungo: "Bello sognare ed essere attesi"

Voleva un Pontelungo cinico, in grado di concedere poco e rendersi ostico in casa della capolista, riuscendo a portare via qualche punto. 

Ci è riuscito mister Zanardini, e sono così bastate poche ma precise conclusioni in porta per superare la capolista: "Si è fatta la partita che si doveva fare, contro quella che probabilmente è la squadra più forte del campionato. Con questo spirito però noi ce la giocheremo con tutti, con la voglia di andare lontano e la convinzione di poterlo fare. L'obbiettivo resta quello di migliorare la scorsa stagione, ci stiamo riuscendo ed è tutto merito di questi ragazzi".

La mossa decisiva per chiudere i giochi è arrivata all'85', con Tucci al quale è bastato appena un giro di lancette per siglare il definitivo doppio vantaggio: "A volte ci si prende coi cambi, altre no. Stavolta con lui mi è andata bene, ma è un ragazzo che ha tirato il carro per quasi una decina di giornate ed ora che è rientrato Caneva si è seduto in panchina senza mai una parola di troppo, nonostante sia uno dei più anziani".

Il 2-0 degli ingauni non solo rovina i piani della capolista, ma allunga anche il novero delle squadre in ballo per un posto d'onore: "Il campionato senz'altro si è riaperto, ma lo sarebbe stato comunque anche se la Veloce avesse vinto contro di noi. Ora siamo lì anche noi e diventa bello sognare, giocare, essere aspettati ed andarcela a giocare in ogni campo alla pari".

Ti potrebbero interessare anche: