Politica | 12 febbraio 2019, 11:40

La Lega ad un passo dal “consacrare” Osvaldo Bellino come candidato a sindaco di Saluzzo?

La Lega ad un passo dal “consacrare” Osvaldo Bellino come candidato a sindaco di Saluzzo?

Continuano a rincorrersi indiscrezioni sul candidato a sindaco del centrodestra di Saluzzo per le prossime elezioni comunali del 26 maggio.

Nei giorni scorsi abbiamo scritto dei “rumors” sulla figura di Danilo Rinaudo, imprenditore, ex presidente della Fondazione Apm di Saluzzo ed attuale consigliere comunale di opposizione. L’assemblea del 4 febbraio si è a lungo soffermata sul suo nome. Un’ipotesi che, poi, non si ha preso concretezza per una serie di motivi.

Il primo: la Lega continua a rivendicare la candidatura a sindaco, forte dei consensi ottenuti alle ultime elezioni politiche e “rinvigorita” dai dati che arrivano dall’Abruzzo, dove alle regionali di domenica scorsa la Lega si è imposta come primo partito.

Il secondo: il poco “feeling” (ammesso che si possa definire tale) tra Rinaudo e Fulvio Bachiorrini, coordinatore cittadino di Forza Italia, che non si avrebbe in alcun modo espresso con toni favorevoli nei confronti della candidatura di Rinaudo.

In casa Lega, l’unico nome “interno” al partito e spendibile per la prossima corsa a Palazzo di Città è stato, sin da subito, quello di Domenico Andreis, broker assicurativo, e consigliere comunale del Carroccio ai banchi della minoranza.

Andreis ha sempre temporeggiato prima di esprimersi in merito ad una sua candidatura come sfidante del sindaco uscente (e ricandidato) Mauro Calderoni. Dopo l’incontro del 4 febbraio, aveva dichiarato di prendersi una settimana “sabbatica”: ufficialmente in attesa dei risultati elettorali abruzzesi.

Ma, ufficiosamente, le cose sarebbero diverse. Il prolungarsi delle riflessioni di Andreis andrebbe invece letto come un “prendere tempo” per convergere su un altro nome. Un nome che è già circolato negli ambienti della politica cittadina da qualche giorno, specie dopo l’uscita del settimanale diocesano dello scorso giovedì.

Si fanno sempre più insistenti, infatti, le indiscrezioni sul “conto” di Osvaldo Bellino, volto conosciutissimo in Città e giornalista professionista di lungo corso (è stato redattore del “Corriere di Saluzzo”, amministratore delegato della “Sale e Luce” e direttore del settimanale locale “La Gazzetta di Saluzzo”) e, in passato, consigliere regionale dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

Bellino, pur non avendo in tasca la tessera Lega, potrebbe essere un nome gradito al partito: tempo fa, il giornalista ha seguito anche la comunicazione della leghista Gianna Gancia. Il suo nome avrebbe ricevuto il consenso dei massimi vertici del partito, tra cui il senatore Giorgio Bergesio ed il deputato Flavio Gastaldi.

Nulla da fare, invece, per la “rosa” di nomi che Forza Italia voleva presentare ai “colleghi” del centrodestra. La Lega non si è detta disposta a valutare le proposte FI.

Qualora la candidatura a sindaco di Osvaldo Bellino venisse confermata, occorrerà vedere le reazioni interne alla compagine del centrodestra.

Trapela, ma è un’ipotesi tutta da verificare, che Forza Italia sia intenzionata a correre in solitaria alle prossime comunali, con la “promessa” di accordi con la Lega in caso di ballottaggio.

Nel quadro politico locale i rapporti tra Lega e Forza Italia sarebbero quindi sempre più tesi: il coordinamento cittadino Fi sarebbe comunque disposto a presentare una lista di nomi: tra questi compaiono quelli degli attuali consiglieri di minoranza e – si apprende – quello di Renato Pagliero, nel 2011 candidato sindaco a Martiniana Po.

Ieri sera, sempre a Saluzzo, si è svolto anche l’incontro alla presenza del coordinatore provinciale FI, Maurizio Paoletti.

Ti potrebbero interessare anche: