Sport | sabato 12 gennaio 2019, 11:00

Juventus, il 2019 inizia a Bologna con la Coppa Italia. Allegri: "Dobbiamo subito rientrare in carreggiata"

Juventus, il 2019 inizia a Bologna con la Coppa Italia. Allegri: "Dobbiamo subito rientrare in carreggiata"

Inizia dallo stadio "Dall'Ara" di Bologna il 2019 della Juventus, chiamata questa sera (ore 20.45, arbitro Federico La Penna della sezione di Roma) ad affrontare i padroni di casa guidati da mister Filippo Inzaghi nel match valido per gli ottavi di finale della Coppa Italia. Quattordici giorni dopo il sofferto successo in campionato contro la Sampdoria, dunque, la squadra di Massimiliano Allegri torna in campo per una gara ufficiale e partendo proprio da quanto accaduto contro i blucerchiati, il tecnico bianconero ha voluto mettere in guardia i suoi dalle possibili insidie nascoste nel match in terra emiliana:

"Al di là delle splendide parate di Audero e del gol annullato a Saponara, con la Samp abbiamo concesso troppo - le parole dell'allenatore livornese - dobbiamo subito rientrare in carreggiata, anche perché la Coppa Italia per noi è un obiettivo importante al pari di Scudetto, Champions League e Supercoppa Italiana. E non vorrei mai ritrovarmi eliminato, visto che il Bologna cercherà l’impresa".

La conferenza stampa alla vigilia dell'impegno odierno è stata anche l'occasione per affrontare temi di stretta attualità, come quelli legati ai cori razzisti che purtroppo continuano a sentirsi negli stadi italiani:

"Non faccio il politico, ce ne sono già di abbastanza bravi - ha confidato Allegri - sui 'buu' hanno detto le solite cose per riempirsi la bocca. È semplice, ci sono strumenti per andare a prendere chi si comporta male. Se non sbaglio quello che in Inghilterra tirò la banana a Sterling non può più entrare negli stadi. Sospendere le partite? Mettiamo che c’è un rigore, cominciano i ‘buu’ razzisti. Cosa facciamo? Ho sentito dire tante cose. In questi casi, e in Italia siamo campioni del mondo, invece che prendere le decisioni tutti si riempiono la bocca invece di stare zitti. La Supercoppa in Arabia? È stato fatto un contratto da parte della Lega Calcio e noi dobbiamo andarci. Poi c’è un piccolo passo, con le donne che potranno venire allo stadio. Vediamo l’aspetto positivo visto che con quel Paese abbiamo anche relazioni commerciali".

Chiosa finale dedicata alla formazione che si giocherà il passaggio ai quarti di finale del trofeo che negli ultimi quattro anni è sempre finito nella bacheca della Vecchia Signora. Sicuro assente Mandzukic, fermo ai box per un problema ai flessori (si teme un lungo stop): "Kean dall'inizio? Può giocare dal primo minuto come Spinazzola, che è in ballottaggio con Alex Sandro - ha spiegato il mister juventinoRonaldo giocherà, ma vediamo quando, come e perché: rispetto all’anno scorso non è andato in Nazionale e ha saltato sei partite, quelle partite le ha giocate in campionato. Andando avanti vedremo come gestirlo. A destra andrà De Sciglio, ma Cancelo è ok per la Supercoppa. Bonucci giocherà, Pjanic vediamo. In porta gioca Szczęsny, ma solo in previsione della partita di mercoledì perché se tutto andrà bene il portiere di Coppa Italia sarà poi Perin".

 

PROBABILI FORMAZIONI

BOLOGNA (3-5-2): Da Costa; Gonzalez, Danilo, Helander; Mattiello, Soriano, Pulgar, Svanberg, Mbaye; Destro, Palacio.

ALLENATORE: Filippo Inzaghi.

 

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Spinazzola; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Kean, Cristiano Ronaldo.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

Ti potrebbero interessare anche: