Politica | sabato 12 gennaio 2019, 12:36

Presentata oggi a Savona la lista "Provincia Futura"

Presentata oggi a Savona la lista "Provincia Futura"

Si è svolta questa mattina, nella sala della minoranza del palazzo della Provincia di Savona, la presentazione di “Provincia futura”, che correrà per le prossime elezioni di questo ente.

Lo schieramento comprende Paola Busso, Consigliere al Comune di Varazze; Jan Casella, Consigliere al Comune di Alassio; Marco Chiriaco, Consigliere al Comune di Roccavignale; Giuseppe Laureri detto “Silvano”, Consigliere del Comune di Stellanello e Nadia Ottonello, Consigliere al Comune di Quiliano. Come è noto, infatti, è naufragato il progetto di “lista unitaria”, trasversale da destra a sinistra (leggi QUI e QUI).

Ecco come i candidati presentano i propri obiettivi:

Nadia Ottonello, consigliere di  Quiliano: "Rappresentiamo le liste civiche, portiamo la voce del territorio al di fuori delle forme e le solite spartizioni, fuori dalle regole del gioco. Abbiamo tutti un'attività consiliare di minoranza e vogliamo rappresentare una provincia nuova".

Jan Casella, consigliere ad Alassio: "Vogliamo riappropriarci del ruolo dei consiglieri e di un modo di politica diversi da quello deciso nelle stanze del potere".

Paola Busso, consigliere a Varazze: "La trasparenza deve essere l'elemento centrale, vogliamo portare la nostra voce anche ai comuni dell'entroterra e a tutti gli altri municipi. L'unità del territorio deve essere completa e vicina ai cittadini".

Marco Chiriaco, consigliere a Roccavignale: "Siamo tutti amministratori, ma da parte nostra riteniamo che oggi sia poco sottolineata la territorialità, vogliamo portarla a livello provinciale".

Giuseppe Laureri, consigliere a Stellanello: "Diamo la nostra priorità ai problemi del territorio, sono tanti e aumentano sempre di più, a seconda della strategia politica si discute il problema, vogliamo che le elezioni siano un viatico per unirci ai cittadini".

Conclude Nadia Ottonello, in merito alla rottura della lista unitaria: "Davvero qualcuno ha osato darci dei guastafeste? Perché? Di chi era la festa? Ci hanno servito la situazione sul piatto d'argento ma noi eravamo pronti a creare una lista in tutta risposta. Siamo tutti in liste civiche formate da cittadini di diverso pensiero e questo è importante".

Ti potrebbero interessare anche: