Politica | sabato 12 gennaio 2019, 13:30

Dalle colonne de “Il Sanfrontese” Meirone e Moine rompono gli indugi: in primavera torneranno a contendersi il Municipio

Dalle colonne de “Il Sanfrontese” Meirone e Moine rompono gli indugi: in primavera torneranno a contendersi il Municipio

Ammesso che ve ne fosse bisogno, sono state praticamente confermate le indiscrezioni circa i due schieramenti che in primavera si contenderanno la poltrona da sindaco di Sanfront per i prossimi cinque anni.

Emidio Meirone (sindaco uscente) e Roberto Moine (attuale capogruppo d’opposizione) hanno velatamente rotto gli indugi sull’ultimo numero de “Il Sanfrontese”, notiziario periodico del Comune.

Nell’editoriale del primo cittadino, riportato in prima pagina, Meirone scrive “con la serenità del navigante che intravede il faro del porto, fiero e felice delle miglia percorse insieme”.

Il sindaco ripercorre alcune tappe del suo quinquennio amministrativo alla guida del paese: “Abbiamo doppiato Capo Horn (per un marinaio la prova più difficile) esattamente due anni fa con l’evento alluvionale superato a pieni voti, ripristinando e migliorando la situazione precedente”.

Il primo “accenno” alle prossime elezioni amministrative Meirone lo fa parlando del palazzo intitolato a don Renato Stecca: “Non posso non darne conto perché questo ci serve per non mollare e sarà uno stimolo per nuove sfide e per dare un senso al tempo che vi abbiamo dedicato”.

Il passaggio ancora più esplicito si coglie sul finale dell’editoriale del sindaco: “Abbiamo ancora del lavoro prima di ormeggiare e poter finalmente tirare un sospiro e sarà necessario farlo con estrema cura per poter ripartire tutti insieme per i prossimi cinque anni… chiunque avrà l’onore di far parte della flotta amministrativa saprà che potrà farlo avendo alle spalle un motore collaudato”.

Parole che possono esser lette come una conferma della sua ricandidatura al prossimo appuntamento elettorale.

All’editoriale del sindaco in prima pagina ha però fatto “eco” lo spazio de “La voce della minoranza” pubblicato in ultima pagina.

Com’è normale che sia, l’opposizione ha contestato le scelte intraprese dell’Amministrazione comunale, senza tralasciare un immancabile rimando alle prossime elezioni.

“Speriamo vivamente che il 2019 possa portare un vento nuovo e che si possa invertire la rotta, perché è quello che vivamente ci auguriamo per i sanfrontesi.

E noi siamo già pronti a guidare il paese”.

Si profila dunque, com’era facile pensare, un nuovo duello Meirone-Moine. Uno scenario di gran lunga sovrapponibile a quello di cinque anni fa, quando i due, dopo aver condiviso “a braccetto” la legislatura dal 2009 al 2014 (con Moine sindaco e Meirone vice), avevano deciso di tentare – entrambi – la conquista del Municipio.

Cinque anni fa finì con un divario di 57 voti, in favore di Meirone.

Ti potrebbero interessare anche: