Eventi e Turismo | sabato 12 gennaio 2019, 17:00

La Gallery Malocello di Varazze resterà chiusa fino al 27 gennaio

La Gallery Malocello di Varazze resterà chiusa fino al 27 gennaio

A conclusione della mostra collettiva di pittura, scultura ed intarmosaico, organizzata dall’Associazione Artisti Varazzesi, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, inaugurata lunedì 10 dicembre 2018 e rimasta aperta e visitabile tutti i giorni fino a domenica 6 gennaio, la Gallery, di via Malocello n.37, resterà chiusa fino al 27 gennaio per lavori di manutenzione.

La tradizionale mostra di Natale e Fine Anno, da sempre attesa con interesse da varazzini e dai tanti ospiti che nel periodo frequentano la città, ha ottenuto un successo di visite e soprattutto di apprezzamenti per le opere esposte dai 14 artisti, che hanno partecipato con alcune loro opere, opportunamente selezionate, per questo importante appuntamento culturale che, in occasione dell’inaugurazione ha ospitato anche due noti poeti, il varazzino Mario Traversi e il milanese Fausto Naso.

Iniziativa culturale e socio aggregativa apprezzata dai presenti che hanno lungamente applaudito i due poeti, i quali soddisfatti, sono stati invitati a ripeterla in occasione di future inaugurazioni di mostre presso la galleria intitolata al navigatore varazzino, Lanzarotto Malocello, che all’inizio del XIV secolo scoprì l’arcipelago Canario e diede il proprio nome all’isola di Lanzarote.

Artisti partecipanti: Carla Daneluzzi, Caterina Galleano, Demj Canepa, Eurosia Elefanti, Germana Corno, Grazia Genta, Mariarosa Pignone, Paola Defilippi, Rosa Brocato, Angelino Vaghi, Corrado Cacciaguerra, Corrado Giampaolo, Ennio Bianchi, Mario Ghiglione.

Un grazie a tutti gli artisti soci e in particolare a Corrado Cacciaguerra e Angelino Vaghi, i due responsabili del Gruppo e coordinatori dei necessari e periodici lavori di manutenzione, per il diligente e costante impegno profuso nel mantenere sempre aperta ed accogliente la centrale sede, riferimento culturale e di aggregazione, sia per i giovanissimi in età scolare, spesso coinvolti in corsi base e laboratori creativi, sia per i meno giovani, che in tanti quest’ultimi, trascorrono alcuni momenti della loro giornata in questi locali, dove possono fare due chiacchiere con amici ed amiche, tra scorci panoramici di mare, monti e campagne, ma anche balconi fioriti, caratteristici caruggi, opere di intarmosaico, sculture e tanto altro ancora. Insomma, tutte cose belle che stimolano la fantasia ed allietano l’anima.

 

Ti potrebbero interessare anche: