Sport | giovedì 14 giugno 2018, 20:26

Calcio, Albissola. Empatia biancoceleste per mister Fossati: "C'è un legame particolare con questo club, ora tutti al lavoro per farci trovare pronti"

Sono passati praticamente quaranta giorni dal giorno in cui l'Albissola ha potuto festeggiare la promozione in Serie C: tra gli impegni in campo con la Poule Scudetto e l'opera di strutturazione societaria, le settimane sono volate via, tanto che tra poco più di un mese i ceramisti si ritroveranno per dare il via al ritiro precampionato.

A guidare la truppa ci sarà ancora mister Fabio Fossati, dopo il contratto biennale firmato nella giornata di ieri.

 

Mister, si preannunciano vacanze davvero brevi.

"Mi prenderò qualche giorno più avanti insieme alla mia famiglia, ma l'opera di costruzione - sorride il mister - della squadra andrà comunque avanti. Sono molto felice, e non potrebbe essere altrimenti, per il buon esito della trattativa, in parte ritardata per le motivazioni che tutti conosciamo. Ogni tassello sta andando al suo posto, ora non ci resta che concentrarci sulla squadra del prossimo anno, a partire ovviamente dai giocatori che abbiamo attualmente in rosa".


Il salto di categoria comporterà un approccio diverso nella vostra metodologia?

"L'impronta sarà la medesima: lavoro e voglia di migliorarsi, a partire dal sottoscritto, fino ai nuovi giocatori che entreranno a far parte dell'organico. Insieme alla dirigenza ci stiamo già confrontando su qualche nome, com'è naturale che sia. A breve dovrebbe essere ufficializzato anche l'arrivo del ds Mussi, un professionista che conosce bene quali tipo di giocatori possano interessarmi, senza dimenticare il lavoro del direttore generale Nuzzo. L'intenzione è di ripartire dallo staff dell'anno scorso, compresi i preparatori Mercurio, Ghirardelli e il fisioterapista Gerundo, ma di inserire al contempo nuove figure che ci permettano di ottimizzare il lavoro. Abbiamo la fortuna di avere una società entusiasta e partecipe, grazie al patron Colla e a sua moglie Claudia Fantino: questo tipo di carica sarà fondamentale per approcciarci al professionismo".

 

La stipula di un contratto biennale è una manifestazione di fiducia reciproca importante.

"Assolutamente sì, del resto i risultati dell'ultima stagione ci hanno permesso di costruire un'empatia particolare. C'è voglia di intraprendere un percorso insieme, pur consapevoli delle difficoltà che dovremo affrontare contro squadra dal blasone importantissimo. Arriveranno anche momenti difficili, ma con l'unità di intenti, l'umiltà e la voglia di lavorare che contraddistingue questo gruppo, sono convinto che sapremo dire la nostra".

Ti potrebbero interessare anche: