Politica | venerdì 23 marzo 2018, 09:00

"Parto per Roma con impegno, passione e dedizione per la Granda e le Terre Alte": le riflessioni di Monica Ciaburro

E' sempre stato strano, per me, preparare la valigia.

Non sono abituata ai viaggi, anche se sono sempre in macchina per motivi di lavoro; il tragitto che faccio più di frequente è da Cuneo ad Argentera, eppure adesso sono in viaggio per Roma con la consapevolezza che non è e non deve essere un viaggio di piacere.

Vado in Parlamento, per trasferirvi con dedizione il mio impegno politico, civile e sociale.

So che le Terre Alte, i piccoli Comuni e molti cuneesi si aspettano di essere rappresentati e tutelati. Io oggi voglio ringraziarvi.

Voglio ringraziare tutti, sia quelli che mi hanno votata sia quelli che non l'hanno fatto. Voglio ringraziare in particolar modo le 16.000 persone che hanno messo una croce sul simbolo di Fratelli d'Italia perchè in noi vedono un nucleo di patrioti, di donne e uomini che vogliono veramente provare a far tornare gli Italiani al centro dei pensieri della politica.

Voglio ringraziare chi ha votato il mio partito volendo esplicitamente votare per me. Sono grata alla mia Valle Stura, che in molti suoi Comuni mi ha dato percentuali di consenso doppie rispetto al resto della regione.

Voglio abbracciare tutti i miei concittadini di Argentera, ricevere da voi un così grande consenso è stato per me motivo di orgoglio. Voglio ringraziare tutti quelli a cui ho stretto la mano e con fiducia mi hanno esposto quelle che sono le esigenze per ridare dignità al lavoro e alla vita civile.

Garantisco a tutti gli amici Amministratori comunali il mio impegno affinchè i comuni possano finalmente riavere l'autonomia fiscale che meritano e non essere costretti a chiudere ed a morire.

Tutti voi avete fatto in modo che la posizione in lista scelta per me dai leader del mio partito, Giorgia Meloni e Guido Crosetto, che ancora ringrazio, mi consentisse l'elezione. La campagna elettorale mi ha dato grandi soddisfazioni umane. Come in tutte le altre, seppur in un ruolo diverso, ho potuto toccare con mano la fatica e i sacrifici che in questa difficile epoca stiamo vivendo tutti.

Oggi, pertanto, ho preparato la valigia. Una valigia, nella quale ho messo tutta la mia meravigliosa provincia di Cuneo. Una valigia nella quale ho messo le aspettative di molti, ma ci metto anche il mio cuore, il mio impegno, la mia passione e dedizione per trovare risposta alle aspettative della Granda e delle Terre Alte in particolare.

Garantisco il massimo impegno.

Cercherò, con gli altri colleghi eletti in Granda, al di là dei differenti schieramenti di partito, di trovare soluzioni ai problemi che ci affliggono e non consentono alla nostra provincia di crescere come necessita. Sarò sempre disponibile, sarò sempre presente. Starò a Roma il tempo necessario, ma poi sarò sempre nel Cuneese.

Mi avete dato fiducia, avete dato fiducia al centrodestra e a Fratelli d'Italia, ora tocca a me ricambiare.

Non posso peró concludere questa mia esternazione sincera di affetti ed emozioni senza ringraziare specificamente gli amici che mi hanno più di tutti sostenuta, incoraggiata, propagandata; William Casoni, coordinatore provinciale dei F.d.I. e che mi ha accompagnata sempre in questa avventura, i tanti amici del partito che mi hanno supportata ed aiutata; e con commozione ringrazio pubblicamente la mia famiglia ed elevo un ricordo particolare al mio papà che, sono certa, oggi mi accompagna dal Paradiso.

Grazie papà per quello che mi hai insegnato, grazie per tutte le volte che, con con il tuo esempio, mi hai inculcato la sacralità della vita, il senso del dovere, il senso del rispetto ed il senso della Patria. La mia sincera e doverosa gratitudine a tutti.

Monica Ciaburro

Ti potrebbero interessare anche: