Politica | venerdì 23 marzo 2018, 08:30

Fossano: il PD cuneese in riunione per analizzare le elezioni politiche

Si è riunita a Fossano martedì 20 marzo l’assemblea provinciale del Partito Democratico per una riflessione sull’esito delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo. L’assemblea, aperta oltre che ai delegati alla libera partecipazione di iscritti e simpatizzanti, ha visto la presenza di oltre un centinaio di persone ed è stata l’occasione di un confronto approfondito.

Dal dibattito è emersa la consapevolezza che le elezioni del 4 marzo hanno segnato una sconfitta inequivocabile della proposta politica del Partito Democratico che dovrà ripartire con umiltà e capacità di ascolto dall’opposizione. Resta la soddisfazione per il Partito Democratico di Cuneo di un risultato migliore rispetto a molte altre parti d’Italia, soprattutto nei principali centri della provincia dove le amministrazioni del centro sinistra hanno ben operato.

"Il Partito Democratico – ha dichiarato il segretario provinciale Flavio Manavellaha raccolto il voto delle persone che meno si sentono minacciate dalla globalizzazione, dalla concorrenza dei lavoratori stranieri, dai profondi cambiamenti che sta conoscendo il mondo del lavoro. La sfida è quella di riconquistare la fiducia di chi si sente escluso e di quella larga fetta di società che lavora ma che vede il proprio avvenire minacciato dal cambiamento. Il nostro obiettivo è dare il nostro contributo a costruire una società più equa e più giusta come nella tradizione della socialdemocrazia europea. Importante potrà essere il contributo dei due parlamentari cuneesi che il Partito Democratico è riuscito a eleggere grazie all’attività svolta nella legislatura precedente, a loro e a tutta la nostra comunità democratica vanno un incitamento e l’augurio di un proficuo lavoro."

Ti potrebbero interessare anche: