Cronaca | martedì 14 novembre 2017, 19:03

Programmazione dell’offerta scolastica e formativa, Torino Metropoli si associa alla richiesta dell’Anci Piemonte

Anche quest’anno, sulla base di un atto di indirizzo deliberato dal Consiglio regionale, la Città metropolitana di Torino sta lavorando al Piano per la revisione e il dimensionamento della rete scolastica e per la programmazione dell’offerta formativa delle scuole secondarie di secondo grado per l’anno scolastico 2018-2019. Il termine per l’invio del Piano alla Regione è venerdì 24 novembre.

“Condividiamo le preoccupazione dell’Anci Piemonte nella segnalazione dei tempi estremamente ridotti per produrre documenti e atti amministrativi da parte di comuni montani e marginali” dichiara la consigliera metropolitana delegata all’istruzione e alla formazione professionale Barbara Azzarà “affinché si ricerchino soluzioni che non aggravino il lavoro degli uffici e non allunghino i tempi dell’istruttoria”.

Nei criteri regionali per il 2018-2019 si stabilisce che i Comuni montani o in zone del territorio classificate come “marginali” debbano inviare alla Città metropolitana una delibera con la quale si richiede di poter mantenere attivi i plessi scolastici anche in deroga ai numeri stabiliti (10 bambini per l’infanzia e la primaria, 20 per le sezioni staccate delle secondarie di primo grado), stabilendo anche che tale invio non sia effettuato prima dell’8 novembre, data di approvazione dei criteri stessi.

“Ringrazio per la collaborazione i molti Comuni virtuosi che hanno già inviato in tempi brevi la documentazione completa ai nostri uffici”, conclude la consigliera Azzarà.

Ti potrebbero interessare anche: