Eventi e Turismo | giovedì 09 gennaio 2020, 12:38

Il 69° Festival di Sanremo è in città, al Casinò la conferenza stampa con Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio

Il 69° Festival di Sanremo è in città, al Casinò la conferenza stampa con Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio

Inizia ufficialmente la strada verso il 69° Festival di Sanremo. Al Teatro dell’Opera del Casinò va in scena la tradizionale conferenza stampa di presentazione con il direttore ‘dittatore’ artistico Claudio Baglioni e i due presentatori Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Insieme a loro, oltre ai vertici Rai, il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri e l’assessore al Turismo Marco Sarlo
È l’esordio per la coppia Bisio-Raffaele, svelata negli ultimi giorni dopo settimane di silenzio. Avranno il difficile compito di ripetere, a modo loro, l’esperienza dell’anno scorso quando Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker spazzarono via ogni timore della vigilia per l’esordio di Baglioni in veste di direttore artistico e conduttore part-time.

Sono 24 i Campioni in gara, tra loro anche Einar e Mahmood, vincitori della prima edizione di Sanremo Giovani. La vera novità sarà l’unica categoria, senza le ‘nuove proposte’. Tutti si esibiranno la prima sera, martedì 5 febbraio. Nelle due serate successive i Campioni in gara interpretano di nuovo le loro canzoni divisi in due blocchi da 12. La quarta serata sarà quella dei riarrangiamenti e degli ospiti. Tutti i 24 Campioni potranno presentare una nuova versione del proprio brano con l’eventuale presenza di ospiti, una formula molto gradita e ripagata dagli ascolti nelle scorse edizioni. La serata finale sarà la più ‘classica’. I 24 Campioni si esibiranno di nuovo, verrà poi stilato il podio e, infine, il vincitore.

Gli artisti in gara: Arisa - Mi sento bene; Loredana Bertè - Cosa ti aspetti da me; Boomdabash - Per un milione; Federica Carta e Shade - Senza farlo apposta; Simone Cristicchi - Abbi cura di me; Nino D’Angelo e Livio Cori - Un’altra luce; Einar - Parole nuove; Ex-Otago - Solo una canzone; Ghemon - Rose viola; Il Volo - Musica che resta; Irama - La ragazza con il cuore di latta; Achille Lauro - Rolls Royce; Mahmood - Soldi; Motta - Dov’è l’Italia; Nek - Mi farò trovare pronto; Enrico Nigiotti - Nonno Hollywood; Negrita - I ragazzi stanno bene; Patty Pravo con Briga - Un po’ come la vita; Francesco Renga - Aspetto che torni; Daniele Silvestri - Argento vivo; Anna Tatangelo - Le nostre anime di notte; The Zen Circus - L’amore è una dittatura; Paola Turci - L’ultimo ostacolo; Ultimo - I tuoi particolari.

Ti potrebbero interessare anche: